CGOLD #PLAYOFF Gara 2: il cuore batte forte fino alla fine. Vince Cernusco in volata

CGOLD #PLAYOFF Gara 2: il cuore batte forte fino alla fine. Vince Cernusco in volata

LIBERTAS CERNUSCO – ROBUR SARONNO    72 – 70

1qt 24-17 / 2qt 8-12 / 3qt 22-21 / 4qt 18-20

—————————————————

Gara 2 è dei Bufali, si va alla decisiva gara 3 in quel di Saronno sabato sera per portare a casa lo scalpo della Robur. Queste sono le sensazioni lasciate dalla splendida e sofferta vittoria nella calda serata di mercoledì al Polivalente di Cernusco, pienissimo di  tanti piccoli Bufali con famiglie prontissimi ad incitare i nostri ragazzi.

Le premesse non erano delle migliori: niente da fare per Tornari e Badocchi, i quali non recuperano dai rispettivi infortuni e lasciano i compagni decimati nell’affrontare la battaglia contro la più quotata Robur Saronno.

Nonostante questo Cernusco può contare sulle iniziative di Sirtori nelle prime battute della partita, i canestri dalla lunga e di classe di Franco lungo tutto l’arco dell’incontro, la regia e l’esperienza di Mercante, la forza e la durezza sotto le plance da parte di Merlati, la grande difesa di Ferraris sull’uomo più pericoloso di Saronno (Marcello Cozzoli).

La frescezza e la velocità di Mattia Meier (classe 2005), non mancano le triple di Mandelli e la presenza costante e decisa sia in difesa che in attacco di Tommy Campeggi. Una menzione a parte merita la partita di sofferenza del capitano Andrea Guffanti, “bersagliato” dagli avversari e dagli arbitri, il quale prova a dare una mano d’esperienza ai compagni, ma viene frenato da fallo antisportivo e fallo tecnico e subisce l’immeritata espulsione a metà terzo quarto:  lascia così i Bufali senza “guida” per un quarto e mezzo.

Eppure i padroni di casa la portano a casa: soffrono nelle battute finali dell’incontro il rientro di Saronno, dilapidano un vantaggio in doppia cifra, commettono errori ai tiri liberi dettati dalla tensione ma mantengono i 2 punti di vantaggio del risultato finale che vanno a “pareggiare” il disavanzo di gara 1. Anche qui il tiro da 3 di Cozzoli va lungo sul ferro ad una decina di secondi dal termine, e sul rimbalzo conquistato i Bufali portano la palla nell’altra metà campo senza che Saronno riesca a fare fallo. Un plauso a Coach Cornaghi che soffre e gioisce in panchina tanto quanto sul parquet.

Appuntamento quindi a Saronno sabato sera alle ore 21, sperando non sia l’ultima partita stagionale bensì il coronare il sogno di passare il turno dei quarti di finale dei playoff ed andare a giocarsela in semifinale contro Busto Arsizio o Piadena.       

Rispondi

WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: