U15 Ecc :: 9a ritorno

ABA Legnano – Libertas Cernusco 73 – 66 (14-16; 35-36; 58-53; 73-66)

ABA: Bottini, Fasani 3, Frison 2, Plebani 4, Cassani 8, Coraini 2, Belvisi 2, Villa 5, Berra 18, Uslenghi 16, Puglisi 10, Simons 3. All Castoldi/Di Gregorio

Cernusco: Epasto 4, Buffo 7, Calvi 2, Milani, Nava 29, Casati 8, Zambon 12, Covini, Battaglia 2, Simoni, Ghisalberti, Stilinovic 2. All Cornaghi/Seveso

Referto giallo per i Bufali che escono sconfitti (in volata) per 73 a 66 dal difficile “PalaKnights” di Legnano.
Partita ben giocata da parte dei biancorossi che, anche in questo caso, hanno dimostrato di potersela giocare alla pari con formazioni di altissima classifica (ABA ’00 è terza in Italia a livello di U14).
L’equilibrio è dimostrato dai parziali (14-16, 21-20, 23-17, 15-13) e dal fatto che nessuna delle due squadre è mai riuscita ad allungare fino alla doppia cifra, massimo vantaggio interno +9, invece +7 per gli ospiti; ma passiamo alla cronaca …
La Libertas seppur con un paio di assenze importanti (Franco e Gadda indisponibili) inizia con il giusto piglio e nei primi minuti prova a fare l’andatura con i canestri di Stilinovic e di Buffo, per la prima volta in stagione nel quintetto base.
Gli altomilanesi subiscono l’intensità cernuschese ma trovano lo stesso il modo di andare a punti a gioco fermo (7/8 da 1p) e si prosegue in sostanziale parità (9-10 al 6′). Anche Cernusco è particolarmente “on-fire” ai tiri liberi ed un 2/2 di Calvi vale il 14-16 del gong.
Nel secondo quarto i ragazzi di coach Cornaghi aumentano il volume di gioco offensivo e riescono a confezionare valide azioni corali, un ispirato Zambon (chiuderà a quota 12p con 10/12 dalla lunetta) ed il solito trascinatore capitan Nava (29p e 10 falli subiti) siglano il primo break singificativo per il 24-29 del 15′.
Dopo un “rumoroso” time-out di coach Castoldi i locali si scuotono e riaccorciano le distanze con le incursioni in area di Puglisi (10p) ma i Bufali replicano con un piazzato di Battaglia e soprattutto un paio di centri griffati dal “piccolo” ’02 Casati (8p e 9rimb), alla prima convocazione con l’U15Eccellenza.
L’ABA scivola a -7 ma prima dell’intervallo lungo dimostra carattere (e qualità) e nel giro di 3′ torna subito a contatto grazie ad una fiammata del leader Berra (18p) che fissa il 35-36.
A metà gara un +1 che sta “stretto” ai biancorossi per quanto messo in campo nei primi 20′ ma i legnanesi sono stati piu’ cinici nel momento di difficoltà ed hanno regolarmente convertito in contropiede le palle perse dei Bufali.
Alla ripresa delle operazioni i biancoblu’ appaiono piu’ determinati e sorpassano subito con altre due iniziative di Berra ed una tripla dall’angolo. Cernusco anche se in svantaggio non si perde d’animo e ritrova fiducia offensiva con i guizzi degli esterni Zambon e Buffo (7p e 6rimb) ed al 25′ è ancora perfetta parità sul 49-49.
Il tandem di lunghi Puglisi-Uslenghi fa ben valere la propria maggiore fisicità e gli ABA’ers si portano sul +6 con giocate a rimbalzo d’attacco; la Libertas risponde immediatamente con 4p a fila di Epasto per il 55-53.
Ad una trentina di secondi dalla fine del quarto i Bufali non segnano il tiro del possibile +1 e sul capovolgimento di fronte i padroni di casa sono bravi a punire le rotazioni biancorosse per realizzare la tripla (pesante) del +5.
Pure nei ultimi 10′ si gioca a ritmi elevati ed il gioco resta spumeggiamente su entrambi i fronti: Uslenghi (16p) segna da sotto e dalla media e sembra poter chiudere i conti (+9 al 33′) ma i Bufali non ci stanno e tornano a due possessi di distanza (65-61) con le ottime iniziative di Nava (11/16 da 2p e 10 falli subiti).
Il sorprendente Casati (31′ di utilizzo) firma da fuori il -2 ma nei 2′ conclusivi ABA si dimostra piu’ solida e trova i canestri della staffa da Cassani che manda i titoli di coda con penetrazione e dardo per il +7 della sirena.
Peccato per qualche errore di troppo nei momenti-chiave (finali di secondo e terzo quarto) dove le palle perse e qualche mancato tagliafuori hanno fatto la differenza in favore dei legnanesi.
Prestazione comunque senza dubbio positiva che mantiene alto il morale del collettivo e fa ben sperare per la fine del Campionato.
Domenica si torna tra le mura amiche (ore 11.00) contro Aurora Desio, altra squadra che è in vetta alla classifica.
Forza Bufali !!!

Rispondi

WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: