U19 Elite :: 13a giornata

Vanoli Cremona – Libertas Cernusco 66-50 (17-20; 28-26; 49-38)

CREMONA: Pisacane 12, Bignotti 3, Gardani 4, Beltrami, Giacomassi 6, Ariazzi 5, Frisullo, Fiorentini, Tiramani 11, Boccasavia 11, Masenelli, Bozzetti 14. All. Lepore – Mondoni

CERNUSCO: Robustelli 10, Battaioni 7, Frigerio, Mandelli 1, Scirea, Sala, Sirtori 16, Campeggi T. 2, Franco 3, Sacchetti 5, Campeggi R. 2, La Malfa 4. All. Alivia – Tarabini

Cernusco esce sconfitta dal Pala Radi al termine di una prestazione molto negativa, rischiando così di compromettere la propria rincorsa ai primi 4 posti.
In avvio Cernusco riesce a servire bene il lungo Sacchetti (5 p ma 1/4 dal campo), impensierendo non poco la difesa, che spesso deve ricorrere al fallo.

Dall’altro lato del campo Cremona risponde con Boccasavia (11 p) e rimane in scia. L’ingresso in campo di Robustelli (10 p tutti nel 1° periodo) dà una scossa alla gara e Cernusco tocca il massimo vantaggio al 9′ (14-20), ma il canestro e fallo di Bignotti riporta la Vanoli a -3.

Nella seconda frazione i ragazzi di Coach Lepore cambiano registro in difesa e generano palle perse. La Libertas perde completamente riferimenti offensivi e si limita alle giocate individuali dei singoli. Il periodo si conclude sull’ 11-6.

Nel terzo periodo i Bufali impattano subito con un canestro di Sirtori (16 p con 6/12 in 33′); si va avanti con continui strappi ma nessuna delle due squadre sembra prevalere sull’altra. A metà periodo Cremona trova una serie di falli subiti che gli consentono di piazzare un parziale di 8-0 con 8/10 dalla lunetta. La Libertas non si scompone e reagisce con la tripla di Franco (1/7 dal campo) per il nuovo -2.

Con soli 2′ da giocare nel terzo periodo Bozzetti firma un canestro e fallo (43-38) e, sull’azione successiva, mette a segno un canestro apparentemente di molto oltre ai 24” che fa infuriare Coach Alivia. Sul -7 Cernusco è punita con un fallo tecnico. Sugli sviluppi dell’azione successiva Cremona raggiunge il massimo vantaggio (+11).
Nell’ultimo periodo sono vani i tentativi di rimonta ospite.
Cremona controlla con tranquillità il vantaggio e sfrutta la giornata storta di Cernusco per conquistare l’ennesima vittoria casalinga.
I Bufali sono apparsi molto spenti da un punto di vista fisico, e sia mentalmente che tecnicamente non sono riusciti a colmare la mancanza della giusta energia.
Con 5 partite da giocare, la Libertas rimane appesa alle ultime esigue speranze per disputare la fase successiva. Non si può più sbagliare… a partire dalla sfida di lunedì 26 a Crema, contro un’avversaria in netta crescita.
FORZA BUFALI!

Rispondi

WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: